Vacanze a Gallipoli: ecco cosa vedere

Mar31

Una delle più belle località del Salento è senza ombra di dubbio Gallipoli! Scopriamo quali bellezze custodisce la cosiddetta Perla dello Ionio

Cosa vedere a Gallipoli

Gallipoli, consta di due parti: la città nuova e la splendida città vecchia che sorge su un’isola collegata al resto della cittadina da un ponte risalente al ‘600, nei pressi del quale sorge la cinquecentesca Fontana Greca decorata con figure mitologiche.

La parte storica di Gallipoli è completamente circondata da mura che custodiscono un dedalo di vicoli assai stretti costruiti appositamente per proteggere il borgo dal vento proveniente dal mare.

Il simbolo dell’antica Gallipoli è il cinquecentesco Castello Angioino-Aragonese, di forma quadrangolare e culminante con 4 torri angolari e con il Rivellino proteso nelle acque cristalline.

L’altro gioiello da visitare nel centro storico è la Cattedrale di S. Agata, splendido edifico barocco risalente al 1629: all’interno è possibile ammirare prestigiose pale d’altare opera di Catalano e Coppola.

Le tante “bellezze” di Gallipoli

Uno dei luoghi più suggestivi dei Gallipoli è la pittoresca spiaggia della Purità, a due passi dall’omonima chiesa del 1664: si tratta di un angolo di pace che al tramonto regala il panorama più bello sulla cittadina e dove la tradizione cristiana racconta sia stato ritrovato un seno della patrona Sant’Agata.

Gallipoli è anche la città dove è custodita una statua definita dal grande letterato Gabriele D’Annunzio “di orrida bellezza”: si tratta del ladrone presente nella Chiesa di S. Francesco d’Assisi.

Colpisce il ghigno cattivo e inquietante della scultura alla quale è legata un racconto leggendario: le vesti del ladrone, che nella storia fu crocifisso accanto al Cristo, appaiono sempre precocemente consumate in quanto si racconta che tanto è il peccato da lui commesso da lacerargli non solo l’anima ma anche le vesti. Non stupisce allora che i vestiti siano restaurati ogni anno.